Le strategie più efficaci contro le infezioni urinarie cercano di evitare il continuo uso di antibiotici, ricorrendo a prodotti in grado di prevenire l’infezione batterica attraverso la ricostruzione della barriera di protezione vescicale.

La “rivoluzione terapeutica” arriva in questo ambito dall’azione combinata delle nuove formulazioni orali in capsule molli a base di acido ialuronico e condroitin solfato, con l’aggiunta di due antiinfiammatori naturali,  la curcumina e la quercetina. La grande novità risiede nella possibilità oggi di combinare la riparazione del danno con un trattamento dello stato infiammatorio attraverso un meccanismo tipico dei profarmaci.
Il profarmaco è semplicemente una molecola che diventa attiva soltanto dopo l’azione degli enzimi svolta dal nostro organismo.

L’infografica ne spiega il meccanismo