Quali alternative terapeutiche esistono oggi agli antibiotici e per quale tipo di infezioni? Cos’è il biofilm batterico e come impedirne la formazione? Roberto Mattina, Professore Ordinario di Microbiologia e Microbiologia Clinica dell’Università di Milano, chiarisce alcune questioni fondamentali riguardanti un problema insidioso e sempre più diffuso come quello della resistenza dei batteri agli antibiotici.

Quali alternative terapeutiche esistono oggi agli antibiotici? E per quale tipo di infezioni?

Più che per prevenire, addirittura per rallentare o far regredire le resistenze batteriche basterebbe innanzitutto che il medico conoscesse quali antibiotici non sono più attivi o hanno perso attività nei confronti delle specie batteriche, e questo è importante perché le resistenze non sono distribuite sul territorio in maniera omogenea, ma a macchia di leopardo.

Oggi poi c’è un ulteriore problema rappresentato dal biofilm batterico: in pratica si tratta di una sorta di mantello impermeabile all’interno del quale crescono e si riproducono i batteri, impenetrabile sia dagli antibiotici sia dalle difese immunitarie dell’organismo. Un sistema oggi a disposizione per combattere il problema è impedire l’adesione dei batteri prima che formino il biofilm, oppure ostacolare il sistema di messaggi che questi batteri si scambiano all’interno del biofilm, chiamato quorum sensing, oppure ancora intervenire sciogliendo questo biofilm, ma oggi abbiamo pochissime sostanze efficaci su questi fronti. Una di queste è l’acido ialuronico, che somministrato a concentrazioni elevate riesce a impedire l’adesività e anche lo scambio di messaggi tra i batteri. Sicuramente sono moltissime le aree terapeutiche in cui trova impiego l’acido ialuronico con questa efficacia antibiofilm: ad esempio a livello di rinosinusiti, di infezioni delle basse vie respiratorie o di infezioni urinarie. L’utilizzo di questa sostanza che combatte il biofilm si rivela particolarmente utile e terapeutica per i pazienti, perciò mi sembra una strada sicuramente da percorrere.