Soffrire di stipsi può essere un fattore di rischio per lo sviluppo di cistite. Bere molta acqua e migliorare l’attività intestinale è fondamentale per ridurre la presenza di batteri nell’intestino. I consigli della Prof.ssa Elisabetta Costantini, Specialista in Urologia ed in Ostetricia e Ginecologia presso la Clinica Urologica Andrologica Università degli Studi di Perugia.


Sappiamo da sempre, tutti i medici lo dicono, che dobbiamo bere di più, perché l’introito di liquidi è un elemento importante per la nostra salute, migliorando la nostra attività intestinale. Perché noi sappiamo che le donne purtroppo soffrono anche di stipsi, è una cosa abbastanza comune, e la stipsi facilita le infezioni urinarie, perché questo vuol dire che noi abbiamo dei germi che rimangono per più tempo dentro il nostro apparato intestinale, che ovviamente è molto vicino al nostro apparato genitale, che a sua volta è molto vicino al nostro apparato vescicale. Ecco quindi che beviamo di più, non abbiamo la stipsi, o comunque la miglioriamo, e comunque contribuiamo in qualche modo a migliorare anche il problema delle cistiti.

Ultimo aggiornamento: 20/07/2016