Esiste una relazione tra vulvodinia e cistite interstiziale? Quali sono i sintomi di queste patologie uroteliali? Risponde il Prof. Leonardo Micheletti Università di Torino, Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia.

La vulvodinia fa parte di un insieme di sindromi dolorose dette disfunzionali. Altre sindromi simili sono la cistite interstiziale – o sindrome della vescica dolente – la fibromialgia, la sindrome dell’intestino irritabile e la semplice emicrania.
Punti differenti del nostro corpo reagiscono con un dolore non correlato a una lesione visibile, ed ecco perché per il medico diventa difficile inquadrare il sintomo. Quando la paziente si presenta accusando bruciore e dolore in sede vulvare-vestibolare, il medico cerca in primo luogo una causa organica, un’infezione, un’ulcera, un’infiammazione, una dermatosi, o anche un tumore. In realtà quando siamo di fronte alla vera vulvodinia, non è presente nessuna di queste malattie organiche, però la donna è sofferente, e il guaio è che spesso non viene creduta dal medico; questo non fa altro che aggiungere sofferenza alla sua condizione, aumentando la sensazione dolorosa stessa.