Una (H)Open Week di visite ed esami gratuiti, incontri informativi e materiali dedicati alla conoscenza del dolore pelvico cronico, patologia che si stima colpisca 1 donna su 4 tra i 18 e 50 anni. L’iniziativa è promossa da Onda Osservatorio nazionale sulla salute della donna, coinvolge quattro ospedali italiani ed è sostenuta da IBSA Italia.

Conoscere ed essere consapevoli è il primo passo per prendersi cura della propria salute, questo in estrema sintesi la visione che guida il lavoro di Onda, l’osservatorio nazionale sulla salute della donna che proprio per il dolore pelvico cronico ha promosso un’iniziativa su tutto il territorio nazionale, offrendo servizi gratuiti e informazioni nella settimana dal 24 al 28 ottobre.

Il dolore pelvico cronico è una condizione caratterizzata dalla presenza di sintomatologia dolorosa che persiste per almeno 6 mesi, con l’interessamento di tutto il pavimento pelvico e del basso tratto urinario e genitale. Si tratta sicuramente di una malattia di genere, in quanto è molto comune nel sesso femminile, interessando circa 1 donna su 4 tra i 18 e i 50 anni, con un rapporto di circa 9:1 nei confronti degli uomini. Può risultare fortemente invalidante, pregiudicando lo svolgimento delle normali attività quotidiane, e rappresenta una delle prime cause di visita ginecologica.

dubbi dolore pelvico cronico chiedi ai nostri esperti

La (H)Open Week sul dolore pelvico cronico

L’iniziativa intende sensibilizzare la popolazione femminili sul dolore pelvico, per trasmettere alle molte donne che ne soffrono la consapevolezza dell’importanza di un approccio a 360° alla patologia, con la necessità di rivolgersi ai primi sintomi a strutture specializzate, gestite da équipe multidisciplinari.

Realizzata grazie al contributo incondizionato di IBSA, la settimana dal 24 al 28 ottobre 2016 prevede visite ed esami gratuiti, incontri, consulenze e materiale informativo preso gli ospedali aderenti di Avellino, Bergamo, Olbia, Siena.

Il progetto verrà presentato il 20 ottobre a Milano, a Palazzo Pirelli, da Francesca Merzagora, Presidente di Onda, portando anche le testimonianze degli ospedali che aderiscono all’iniziativa. Nell’occasione vengono inoltre presentati i dati di un’indagine sul livello di conoscenza e consapevolezza delle donne sul dolore pelvico.

A completamento del programma, la Prof.ssa Monica Sommariva dell’Unità Operativa di Urologia dell’Ospedale Fornaroli di Magenta, approfondisce il tema dell’impatto sulla qualità di vita e i percorsi diagnostici del dolore pelvico.

Rivolgersi a Centri nei quali diverse figure professionali tra loro complementari sono in grado di analizzare con un approccio globale ogni aspetto di questa complessa patologia, è la via corretta per individuarne le cause e le terapie più indicate nel caso specifico.

Non è infatti sempre facile ottenere una diagnosi tempestiva, e spesso questa viene effettuata per esclusione, perché il sintomo doloroso è il più delle volte originato da cause differenti, che possono portare a una sorta di “corto circuito” delle strutture nervose e alla cronicizzazione del dolore, che da sintomo si trasforma in malattia, spiega Marco Carnelli, Dirigente Medico Ginecologia e Ostetricia dell’Azienda Ospedaliera Giuseppe Moscati di Avellino.


Per conoscere i servizi messi a disposizione dalle strutture consultare il sito www.ondaosservatorio.it o chiamare il numero 02.29015286.

Scarica il depliant informativo sul dolore pelvico cronico

Gli ospedali coinvolti, che offriranno una settimana di servizi gratuiti sul dolore pelvico cronico, sono:

Azienda Ospedaliera Giuseppe Moscati (Avellino)

ASST Papa Giovanni XXIII (Bergamo)

Presidio Ospedaliero Giovanni Paolo II (Olbia)

Azienda Ospedaliero Universitaria Senese (Siena)

 

Ultimo aggiornamento 14/10/2016

 

Summary
Article Name
Dolore pelvico cronico: ritrova la tua serenità con Onda
Description
Onda, l’osservatorio nazionale sulla salute della donna che proprio per il dolore pelvico cronico ha promosso un’iniziativa su tutto il territorio nazionale
Author
Publisher Name
Curare la cistite
Publisher Logo